Molte PMI ci hanno chiesto in questi ultimi mesi di riprogettare il loro sistema informativo, in quanto hanno preso coscienza che il mondo è cambiato e di conseguenza anche la nostra vision rispetto alle soluzione tecnologiche adatte alle PMI


Le nuove generazioni digitali sono entrate nel mondo del lavoro, l’accelerazione causata dalla pandemia ha introdotto lo Smart Working, le web call sono ormai d’uso quotidiano, l’adozione del Cloud è una realtà, in tutto questo scenario si sono aggiunte le minacce degli attacchi informatici sempre più frequenti e pericolose per le PMI.


Vision vision

Gli imprenditori delle PMI che incontriamo ci fanno spesso queste domande:

Con le tecnologie attuali, l’archiviazione dei dati in Cloud è da ritenersi affidabile e sicura . Viene adottata, oltre che dalle piccole e medie imprese, da realtà di grandi dimensioni per le quali l’attenzione alla sicurezza è massima: aziende del settore finanziario (banche, assicurazioni) e pubblica amministrazione (italiana e mondiale).

In genere la scelta del Cloud viene accompagnata con un progetto di miglioramento della connettività aziendale, a cui si affianca una connettività di backup.
Infine si ricorda che il Cloud è raggiungibile sempre, anche tramite tecnologie “mobile” come 4G e 5G (disponibile da qualsiasi smartphone).

Acquistare un server offre la possibilità di poter creare un ambiente maggiormente personalizzabile, mentre le piattaforme Cloud offrono soluzioni standard e già pronte all’uso.
Di contro il Server diventa obsoleto in poco tempo, non è mai aggiornato ed è costoso nella gestione; mentre il Cloud offre il vantaggio di essere sempre disponibile, aggiornato a costi fissi mensili.

Per la maggior parte degli imprenditori è talmente difficile comprendere cosa fare che a volte lasciano tutto com’è pensando “se è andata fino ad oggi potrà andare anche domani”. per l’informatica non vale questa regola: la digitalizzazione è presente in tutti i processi ed è un asset strategico per le aziende moderne.

Uno Sistemi con oltre 20 anni di storia e professionisti che hanno lavorato con tantissime realtà imprenditoriali, sono in grado di guidare l’imprenditore nelle scelte: offrendo soluzioni da installare in casa, interamente in Cloud, oppure un’integrazione delle due.


Come si evince una risposta unica non esiste, ci sono parecchie variabili da considerare, ma a seguito di alcuni progetti realizzati per i clienti, ci siamo fatti un’idea su quale potrebbe essere un giusto compromesso.

Il primo passo può essere l’adozione di Office 365, questo permetterebbe di avere un unico strumento per le attività quotidiane, unificato e condiviso da tutti i collaboratori dell’azienda, sia interni che in mobilità, in grado di svolgere le seguenti funzionalità:

  • Produttività personale garantita dai prodotti office ampiamente conosciuti dagli utenti.
  • Comunicazione unificata (Mail, chat, video conferenza).
  • Condivisione dei documenti aziendali tramite Sharepoint, Teams.
  • Spazio di archiviazione in Cloud garantito e sicuro.

In seconda istanza si potrebbe valutare la possibilità di spostare l’applicazione gestionale aziendale dal Server locale verso il Cloud con un servizio Saas (Software as a Service).
Crediamo che questo percorso pianificato e programmato adeguatamente, permetterebbe alle PMI di dotarsi di un sistema semplice, completamente gestito e scalabile in caso di necessità.
Questo percorso è indirizzato alla standardizzazione a discapito dell’eccessiva personalizzazione, quest’ultima poco produttiva e dispendiosa per una PMI.